Olio di palma e petrolio: corruzione sconvolge l’Indonesia

Olio di palma indonesia

C’è una storia di corruzione attorno ai business del petrolio e della commercializzazione dell’olio di palma dietro l’arresto di Anna Maamun, governatrice della provincia indonesiana di Riau, situata nell’Isola di Sumatra. A settembre 2014 la Commissione anticorruzione locale, la KPK, ha arrestato la Maamun cogliendola in flagrante: stava goffamente scambiando un mucchio di banconote con un uomo di 72 anni. I soldi nascevano dal business del petrolio e della vendita dell’olio di palma, gestita in quel periodo dal businessman Gulat Manurung, il quale lo scorso febbraio è stato condannato al pagamento di circa ottomila dollari proprio per la corruzione della Maamun. I giudici hanno infatti stabilito che Manurung ha versato oltre 166 mila dollari alla governatrice per ottenere il permesso di utilizzare 1.188 ettari nella zona di Kuantan Sengingi e 1.214 a Rokan Hilir, nell’ambito del piano – proposto dall’amministrazione di Riau – di conversione di oltre un milione e seicentomila ettari di foresta.

In Indonesia è illegale aprire torbiere – ambienti con grande abbondanza di acqua in movimento lento e a bassa temperatura che permettono una vegetazione erbacea tipica di luoghi umidi, come muschi e graminacee – che superino determinate dimensioni imposte dalla legge: il rischio che si propaghino incendi di vaste dimensioni e difficili da spegnere è altissimo, e anche negli ultimi mesi sono andati a fuoco numerosi ettari di foresta (con gravissime conseguenze per gli animali della zona ma anche per l’inquinamento atmosferico, e quelle sono zone altamente popolate). Gli ambientalisti della zona da anni denunciano la corruzione dilagante che sta dietro alla concessione dei terreni, ma anche l’opera di queste aziende che danno volutamente fuoco alle foreste per “intimorire” e pressare il governo, oltre che per rivendicare i “confini” dei terreni di proprietà. Greenpeace da anni chiede al governo di creare una mappa delle concessioni dei terreni, per mettere la parola fine a questi incendi. Il ministro delle Foreste e dell’Ambiente dell’Indonesia Siti Nurbaya ha ammesso, in un’intervista alla BBC, che spesso non riesce a controllare l’attività dei governatori.

Di seguito, il documentario di CoconutTV “Sumatra Burning” realizzato nell’isola indonesiana che mostra come si ricava l’olio di palma e le conseguenze per l’ambiente e le foreste della zona

Insieme

Abbonarsi a Vegolosi MAG, la nostra rivista mensile digitale, ti permetterà di goderti ricette inedite, contenuti giornalistici di alta qualità e al tempo stesso sostenere Vegolosi.it e il lavoro facciamo ogni giorno per permettere a sempre più persone di acquisire maggiore consapevolezzaSe vuoi, puoi farlo da qui.

***

Non ora ma ricordamelo!

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica qui sotto e ti invieremo un massimo di due email, nei prossimi 30 giorni.

Print Friendly
0