Indie-Rose diventa vegetariana: “Non voglio animali tritati”

Indie-Rose, bambina vegetariana

Indie-Rose è una bambina irlandese di 5 anni. Nel momento in cui i genitori le hanno preparato un piatto a base di tacchino si è rifiutata, tra le lacrime, di mangiarlo. Una difesa accorata e commovente degli animali, che il papà ha subito ripreso in un video diventato virale in questi giorni sul web. La piccola, in un pianto quasi disperato, dice che non vuole mangiare gli animali perché «sono così belli»: «Perché vengono tagliati? Non voglio che vengano tagliati», esclama singhiozzando, prima di ripetere che «gli animali sono così belli, non voglio mangiare un cavallino». Il papà le ha detto che la carne di cavallo per fortuna non è così diffusa, ma Indie-Rose è categorica: «Anche i maiali sono belli, così come i polli e le mucche». Il video, postato su Facebook, ha già avuto oltre nove milioni di visualizzazioni. Inizialmente il papà della piccola ha ripreso la scena per inviarla alla mamma, che in quel momento era al lavoro: l’uomo voleva dalla moglie la rassicurazione che stesse facendo la cosa giusta, perché ha detto alla figlia che non era tenuta a mangiare carne, se non se la sentiva.

I genitori hanno deciso, di comune accordo, di recarsi da un medico a cui hanno raccontato l’accaduto: quando il pediatra li ha rassicurati sul fatto che la loro figlia avrebbe potuto assumere tranquillamente tutte le sostanze e le proteine di cui ha bisogno anche escludendo la carne dalla propria alimentazione, hanno deciso di assecondare il desiderio di Indie-Rose. La piccola, dunque, è a tutti gli effetti vegetariana. «Ha sempre avuto molto a cuore gli animali, non ucciderebbe nemmeno una mosca in casa», ha raccontato la mamma ai giornalisti che hanno scoperto la storia di questa famiglia rendendola di dominio pubblico.

Il video di Indie-Rose non è il primo sul tema: sono molti i casi di genitori che riprendono i figli mentre difendono gli animali e promettono di non mangiare più carne, per poi pubblicare il video sul web. D’altronde anche molti esperti sostengono come sia molto facile che si crei empatia tra bambini e animali: la dottoressa Annamaria Manzoni, psicologa e psicoterapeuta, proprio ai microfoni di Vegolosi.it aveva detto che «i bambini, secondo il mio punto di vista ma non solo, nascono con un’innata predisposizione all’empatia nei confronti degli animali, perché riconoscono in essi qualcosa di vicino a loro, alla loro umanità». E anche lo chef stellato Pietro Leeman da sempre sostiene che l’uomo nasce vegetariano ma poi l’educazione lo porta a provare altri cibi, tra cui quelli di origine animale. Indie-Rose, così come gli altri bambini che sono diventati virali mentre spiegano davanti a una telecamera perché mangiare animali non ha senso, dimostra che vegetariani si nasce.

La foto è tratta dal sito inagist.com

Insieme

Con il 2021 ci piacerebbe continuare a produrre contenuti, informazione di alta qualità, ricette meravigliose e permettere a sempre più persone di acquisire maggiore consapevolezza su questi temi: possiamo farlo insieme, se vuoi.
Abbonandoti a Vegolosi MAG, la nostra rivista mensile digitale, potrai goderti ricette inedite e contenuti giornalistici di alta qualità e al tempo stesso sostenere Vegolosi.it. Iniziamo da qui.

Print Friendly
0