Notizie

Piemonte, approvata norma che ammette animali domestici negli ospedali

Dopo Lombardia, Toscana, Liguria ed Emilia Romagna, anche il Piemonte dice “sì” agli animali ammessi nelle strutture ospedaliere

foto

Come già accade in altre regioni d’Italia, anche il Piemonte dice “sì” all’ingresso degli animali domestici nelle strutture ospedaliere. La norma, proposta dal Movimento 5 Stelle, ha avuto il via libera in Commissione Sanità del Consiglio regionale e consentirà l’accesso degli animali d’affezione, insieme al proprietario, nelle strutture ospedaliere pubbliche e private piemontesi. L’obiettivo dell’iniziativa è quello di permettere ai pazienti di trascorrere del tempo con i propri amici più fedeli e, al contempo, di beneficiare degli effetti della pet therapy.

L’emendamento è a prima firma di Francesca Frediani e prevede che la Giunta – dopo un consulto con la Commissione competente – emani un apposito regolamento per disciplinare le modalità di accesso in piena sicurezza e nel rispetto delle norme igienico sanitarie. L’ingresso ai “pelosi”, è bene sottolinearlo, potrà avvenire solo in appositi spazi dedicati e comunque mai nei reparti ad alto rischio. “È un’importante presa di posizione politica – ha dichiarato la Frediani – e ora siamo disposti a lavorare con tutti per arrivare il prima possibile a un regolamento condiviso che a nostro avviso dovrebbe prevedere apposite aree destinate a questo servizio, come sta avvenendo anche in Lombardia e Toscana”. Queste regioni, infatti, ammettono l’ingresso negli ospedali di cani, gatti e conigli secondo un regolamento ben preciso e pare che il Piemonte si stia avviando verso la medesima risoluzione.

Nata ufficialmente nel 1961 con libro “Il cane come co-terapeuta” di Boris Levinson, la pet therapy non sostituisce, ovviamente, la medicina tradizionale ma è dimostrato che possa portare miglioramenti importanti nella salute psico-fisica dei pazienti. Tra i tanti esempi di ciò, anche la storia di Shiva e Trilly: un labrador e un volpino che aiutano a guarire ragazze malate di bulimia e anoressia ricoverate all’ospedale Mondino di Pavia.

Lombardia: cani, gatti e conigli ammessi in ospedale per le visite

Mostra commenti (0)