Nestlè punta al vegan: in primavera arriva “Incredible burger”

La multinazionale svizzera, come altre aziende a livello internazionale, punta sulle alternative 100% vegetali lanciando sul mercato un hamburger a base di soia e proteine del grano

Nestlè hamburger vegano

Si chiamerà “Incredible burger” e sarà il primo hamburger 100% vegetale prodotto da Nestlè. Come riportato dai media internazionali, infatti, la multinazionale svizzera sta lavorando alla creazione di un prodotto meat-free a base di soia e proteine del grano che verrà messo in commercio la prossima primavera negli Stati Uniti col marchio Garden Gourmet, che include già prodotti a base vegetale come salsicce, cotolette e polpette.

Impossibile non cogliere l’analogia con l’Impossible burger – hamburger vegano che “sa di carne”, prodotto dall’azienda americana Impossibile Foods – con quello che pare un tentativo da parte di Nestlè di inserirsi a piedi uniti nel mercato del vegan. Non a caso, secondo i più, il 2019 è destinato a essere l’anno del cambiamento, con una spinta verso l’alimentazione plantbased sempre più forte e incalzante.

Nestlè, in ogni caso, non ne ha mai fatto mistero: la multinazionale prevede infatti di espandere le vendite dei propri prodotti a base vegetale per un valore di oltre 1 miliardo di dollari nei prossimi dieci anni (contro le poche centinaia di milioni attuali), puntando la propria attenzione sulla lavorazione di proteine vegetali e sviluppando prodotti alternativi originali, come il latte a base di noci e mirtilli ancora in lavorazione. “Scavando più a fondo fra le tendenze in voga fra i consumatori, abbiamo scoperto che sono cambiate un po’ negli ultimi due anni, a seconda di come i consumatori definiscono una dieta sana – ha dichiarato Stefan Palzer, Chief Technology Officer di Nestlé – Il vegetarismo non è mai stato così popolare prima d’ora ed è qui per restare, ne sono convinto”.

Nestlè e gli altri: la “carne vegana” è ormai una realtà

La multinazionale svizzera rimane l’ultima delle grandi aziende, in ordine di tempo, ad aver aperto gli occhi su questo aspetto, puntando il proprio business in un mercato in continua e costante espansione. Tra i “big” che si sono aperti al vegan c’è anche il colosso del fast food McDonald’s, che di recente ha messo gli occhi sui prodotti di Impossible burger, ma anche Unilever sta lavorando a espandersi in questo settore con l’acquisto del famoso marchio vegano “The Vegetarian Butcher”.

L’hamburger di “carne vegana” di Beyond Meat

Oltre a ciò, la carne vegetale di Beyond Meat – azienda americana che vanta investitori del calibro di Bill Gates e Leonardo DiCaprio – è sempre più popolare e diffusa, non solo negli Stati Uniti ma anche in Europa e perfino in  Italia: nel nostro paese si può gustare da poco nelle catene di hamburgerie gourmet WellDone e non è escluso il suo arrivo a breve anche tra gli scaffali dei supermercati.

Print Friendly
0