Leo DiCaprio fa il bis: ora investe nel latte vegetale

L’attore, da anni impegnato nella causa ambientalista, si apre al “veg”: dopo essersi schierato contro gli allevamenti intensivi, ora finanzia un’azienda che produce bevande a base vegetale

Leonardo DiCaprio investimenti vegan

Di Caprio, di nuovo. L’attore americano, dopo aver dato il proprio sostegno economico all’azienda statunitense Beyond Meat – start-up che produce alimenti 100% vegetali che ricordano per sapore e consistenza la carne animale ma senza il suo impatto disastroso sull’ambiente – ora ha investito una cifra assolutamente rimasta segreta nel brand vegano Califia Farms, che produce bevande vegetali di ogni genere e per ogni gusto, tutte a base di latte di mandorle.

Secondo i media internazionali, l’azienda ha raccolto nell’ultimo periodo 50 milioni di dollari in nuovi investimenti, per espandere le proprie capacità produttive e promuovere nuovi prodotti a base vegetale. Tra questi spiccano sicuramente gli yogurt probiotici, articolo di punta dell’azienda, ma anche i latti vegetali aromatizzati (dal più classico cioccolato al più originale “pumpkin spice latte”, bevanda statunitense a base di zucca), ma anche succhi di frutta di vario genere.

Leonardo DiCaprio: l’attivismo per l’ambiente

Nonostante non abbia mai affermato di essere vegano, da molti anni ormai l’attore premio Oscar spende molte delle proprie energie – oltre che del proprio denaro – per la salvaguardia ambientale. Come ricorderete, lo scorso anno ha prodotto e interpretato “Before the flood”, documentario sul surriscaldamento globale e ha dato il suo contributo per rendere disponibile sulla piattaforma Netflix il documentario Cowspiracy, che denuncia le organizzazioni ambientaliste che non prendono posizione netta contro gli allevamenti intensivi.

Riguardo al proprio sostegno economico a Beyond Meat, DiCaprio aveva dichiarato infatti che “il passaggio dalla carne animale alle carni vegetali sviluppato da Beyond Meat è una delle misure più potenti che si possa adottare per ridurre l’impatto sul clima. La capacità dell’azienda di creare carni appetitose e salubri direttamente dalle piante avrà un ruolo molto importante per aiutare i consumatori a ridurre il proprio il proprio contributo al cambiamento climatico”.

Proprio il suo impegno a favore della causa ambientale è valso all’attore anche un “privilegio speciale“: se mai sentirete parlare del “Grouvellinus leonardodicaprioi sarete al cospetto di una nuova specie di coleottero scoperta di recente nel Borneo, alla quale ricercatori e scienziati hanno voluto dare il suo nome per onorare le sue numerose attività a favore del pianeta.

Print Friendly
0