Stampa

Quiche vegana con crema di tofu e carote colorate al timo

La quiche vegana con crema di tofu e carote colorate è una ricetta salata, ottima soluzione per un aperitivo o una cena informale. Da provare sia come antipasto che come secondo piatto vegano! Ecco come prepararla!

Ingredienti

Per la pasta brisé

Per il ripieno

Strumenti: teglia per torte da 22 cm

Si cucina!

Prepariamo la pasta brisé

In una ciotola capiente versate la farina e aggiungeteci il burro di soia tagliato a dadini. Lavorate la farina con il burro di soia sino a ottenere un composto sabbioso. Aggiungete ora il sale, l’acqua fredda e lavorate nuovamente gli ingredienti sino a ottenere un impasto liscio che andrete ad avvolgere nella pellicola trasparente. Fate riposare in frigorifero per 1 ora.

Il ripieno

Pelate le carote e tagliatele con l’aiuto di una mandolina a fettine sottili per il lato lungo. Conditele con olio extravergine di oliva, sale e timo fresco poi stendetele su una leccarda ricoperta da carta da forno e infornate a 180 gradi per circa 10 minuti. In un frullatore, intanto, aggiungete il tofu, la panna vegetale e frullate sino a ottenere una crema omogenea poi aggiungete l’erba cipollina, gli anacardi tritati e correggete di sale.

Ci siamo quasi

Ora stendete la pasta brisé sino allo spessore di circa 4 mm e adagiatela in uno stampo rotondo fino a rivestirlo completamente. Con le mani fate in modo che la pasta aderisca bene al fondo e ai bordi della teglia ed eliminate la pasta in eccesso dai bordi per fare in modo che non sporga. Bucherellate poi il fondo della pasta con i rebbi di una forchetta. Ora versate nel guscio di pasta brisé la crema di tofu livellandola con un lecca pentole o il dorso di un cucchiaio. Non vi resta che aggiungere le carote che avete passato in forno. Infornate la quiche vegana a 180 gradi per circa 45 minuti. Al termine lasciate intiepidire e servite.

Conservazione

Questa quiche vegana si conserva in frigorifero, coperta con pellicola, al massimo 2/3 giorni. Vi sconsigliamo di congelarla poiché la pasta brisè, bagnata dalla crema rischia poi di rilasciare troppa acqua. Nel caso sia necessario comunque congelarla, fatela prima a fette e avvolgete ognuna di esse prima nella carta forno e poi mettetela in un sacchetto gelo. Per scongelarla lasciatela a temperatura ambiente dopo aver rimosso il sacchetto e la carta.