Stampa

Poke bowl vegana

Ingredienti

Si cucina!

Iniziate lavando i pomodori, incidetene la base con un coltello e sbollentateli per un minuto in acqua bollente, poi passateli sotto l’acqua fredda e pelateli subito. Poi tagliateli in quarti, eliminate la parte interna acquosa e ricca di semi e tagliateli a cubetti piccoli. Disponeteli in una ciotola e lasciateli marinare per almeno un paio d’ore con la salsa di soia, aceto di mele, un pizzico di aglio in polvere e un cucchiaio di acqua.

Cuociamo il riso

Misurate un volume di acqua pari al doppio di quello del riso, versatelo in una pentola insieme al riso e ad un pizzico di sale e portate a bollore. A questo punto abbassate la fiamma al minimo, coprite con un coperchio e lasciate cuocere per 30 minuti o fino a che l’acqua sarà completamente assorbita e il riso risulterà morbido. Una volta cotto, spegnete la fiamma e lasciate riposare 10 minuti sempre coperto dal coperchio.

Prepariamo il resto degli ingredienti

Nel frattempo fate saltare gli edamame per 5 minuti in una padella antiaderente con sale e olio, finché non risulteranno morbidi. Cuocete gli spinacini in padella con un po’ di olio per un minuto giusto il tempo di farli appassire leggermente, poi tagliate le carote a bastoncini e l’avocado a cubetti e conditelo con sale, olio, limone e peperoncino.

Componete la vostra poke bowl

Versate un fondo di riso integrale in ciascuna ciotola, e disponete su ognuna una piccola porzione di “tonno” vegan di pomodori, avocado, edamame, spinacini e carote, condendo poi con salsa di soia, olio di sesamo e semi di sesamo a piacere.

Iscriviti alla newsletter e ricevi subito l'ebook gratis

Quattro ricette MAI pubblicate sul sito che potrai scaricare immediatamente. Puoi scegliere di ricevere una ricetta al giorno o una newsletter a settimana con il meglio di Vegolosi.it.  Iscriviti da qui.

Conservazione

Potete conservare questa poke bowl in frigorifero per un paio di giorni in un contenitore per alimenti