Stampa

Orzo all’ortolana

Ingredienti

Si cucina!

Come prima cosa sciacquate bene l’orzo sotto l’acqua corrente in un colino, versatelo in una pentola con l’acqua e un pizzico di sale. Portate a bollore, coprite con un coperchio e lasciate cuocere per 25 minuti a fiamma bassissima. Controllate quindi che tutta l’acqua sia stata assorbita e lasciate riposare per una decina di minuti a fiamma spenta.

Cuociamo le verdure

Tritate la cipolla, tagliate a rondelle le carote e il porro e affettate non troppo sottilmente i funghi. Soffriggete in un wok o in un’ampia padella antiaderente la cipolla con un pizzico di sale, aggiungete quindi i porri e le carote e fate cuocere 5 minuti a fiamma vivace. Unite a questo punto i funghi, abbassate la fiamma e proseguite la cottura per altri 10 minuti. In ultimo versate nel wok anche i piselli e le erbe aromatiche e completate la cottura per gli ultimi 5 minuti.

Saltiamo le erbette

Una volta cotta tutte le verdure trasferitele in un piatto e nella stessa padella soffriggete lo spicchio di aglio con un goccio di olio e saltate le erbette per 5 minuti con un pizzico di sale, in modo da farle appassire e ammorbidire.

Condiamo l’orzo

Ora che tutti gli ingredienti sono pronti non vi resta che saltare tutto insieme: le erbette, le verdure e l’orzo, regolate quindi di sale e pepe e servite subito ben caldo oppure a temperatura ambiente.

Iscriviti alla newsletter e ricevi subito l'ebook gratis

Quattro ricette MAI pubblicate sul sito che potrai scaricare immediatamente. Puoi scegliere di ricevere una ricetta al giorno o una newsletter a settimana con il meglio di Vegolosi.it.  Iscriviti da qui.

Conservazione

Potete conservare questo orzo all’ortolana 3-4 giorni in frigorifero in un contenitore per alimenti.