Stampa

Savoiardi vegan

Ingredienti

Strumenti

Si cucina!

In una ciotola setacciate come prima cosa la farina insieme all’amido di mais, al lievito e al sale. In una seconda ciotola invece versate il burro di soia freddo di frigorifero e lo zucchero e con le fruste elettriche sbattete il composto fino ad ottenere una crema liscia. Aggiungete quindi l’aquafaba e incorporatela sempre come le fruste elettriche. A questo punto versate metà degli ingredienti secchi nella ciotola, poi il latte di soia ed infine la seconda metà del misto di farina e amido, azionando ad ogni aggiunta le fruste elettriche in modo da amalgamare bene ogni volta i nuovi ingredienti aggiunti.

Formiamo i savoiardi

Trasferite l’impasto in una sac a poche e formate dei biscotti all’interno degli appositi stampi in silicone per savoiardi. Se non avete gli stampi, in alternativa, potete formare i vostri biscotti su una teglia da forno. Mettete i biscotti così formati in frigorifero per 30 minuti a riposare.

Inforniamo

Una volta tolti dal frigorifero cospargete la superficie di ogni biscotto con un po’ di zucchero semolato, poi infornateli a 180°C per 15 minuti, o fino a che risulteranno dorati in superficie. Sfornateli e lasciateli raffreddare completamente prima di utilizzarli nelle vostre preparazioni, come ad esempio un bel tiramisù vegan.

Conservazione

Potete conservare questi savoiardi vegan in una scatola di latta tranquillamente per almeno 2 settimane.

Dai un'occhiata alle ultime ricette
pubblicate: