Stampa

Clafoutis vegano salato con cavolfiori e pomodori confit

Questo clafoutis vegano con cavolfiori e pomodori confit è la nostra personale rivisitazione di una ricetta tradizionale francese qui riproposta in versione salata e davvero colorata, grazie anche all’aiuto di tre varietà diverse di cavolfiore.

Si cucina!

Tagliate i pomodorini a metà, stendeteli su una leccarda ricoperta da carta da forno e conditeli con erbe provenzali, sale e olio extravergine di oliva. Infornate a 200 °C per circa 35 minuti. Nel case stiate utilizzando dei pomodori secchi sott’olio, non eseguirete questo passaggio, ma scolerete solamente questi ultimi dall’olio in eccesso e li lascerete da parte.
In una ciotola versate la farina di mais fioretto e  il latte di avena, mescolando il tutto con una forchetta o una frusta da cucina. Aggiungete il sale, il bicarbonato e qualche filo di erba cipollina tagliata. Lasciate riposare il composto circa 30 minuti.

I cavolfiori colorati

A parte sgranate a mano le cimette dei cavolfiori e sbollentateli 5 minuti in acqua salata. Aggiungete le cimette alla pastella di farina di mais e latte, unite un cucchiaio di olio extravergine di oliva, i pomodori cotti e mescolate il tutto per amalgamare bene gli ingredienti del clafoutis vegano salato. Correggete di sale se ce ne fosse bisogno.

Pronti per il forno

Versate il composto del clafoutis in una teglia circolare che avrete in precedenza oliato. Infornate a 200 °C, forno statico, per circa 30/40 minuti e al termine lasciate raffreddare. Potete servire questa torta salata anche fredda.

Conservazione

Si conserva in frigorifero, coperta da pellicola per alimenti o in un contenitore tupper, per circa 2 giorni.