Stampa

Zuppa di lenticchie

Mangiate a Capodanno, portano fortuna. In qualsiasi altro periodo le lenticchie, come tutti i legumi, sono una buona e digeribile fonte di proteine e ferro. Ecco una ricetta gustosa per fare il pieno di nutrienti senza rinunciare mai al sapore.

Ingredienti

Si cucina!

Prepariamo le lenticchie

Preparate le lenticchie lasciandole in ammollo almeno 8 ore. Tritate poi la cipolla, la carota e il sedano a cubetti molto piccoli e fateli saltare in una padella antiaderente con un filo di olio extravergine per alcuni minuti. Le verdure dovranno essere ben stufate. Aggiungete il vino e fate sfumare. Ora versate l’acqua, aggiungete la foglia di alloro, il sale e le lenticchie che avrete nel frattempo levato dall’acqua di ammollo e sciacquato sotto l’acqua corrente. In particolare l’alloro, oltre a fornire un profumo intenso alla nostra zuppa, renderà i legumi molto più digeribili.

Cuociamo

Coprite con un coperchio e fate cuocere per alcuni minuti. Nel caso l’acqua si dovesse consumare tutta, aggiungetene dell’altra calda. Aggiustate di sale e pepe, aggiungete un goccio d’olio e servite in una ciotola; se volete potete accompagnare il piatto con dei crostini di pane casereccio tostato.

Iscriviti alla newsletter e ricevi subito l'ebook gratis

Quattro ricette MAI pubblicate sul sito che potrai scaricare immediatamente. Puoi scegliere di ricevere una ricetta al giorno o una newsletter a settimana con il meglio di Vegolosi.it.  Iscriviti da qui.

Conservazione

La zuppa di lenticchie si conserva chiusa in un contenitore in frigorifero per un paio di giorni.