Stampa

Mikado vegan fatti in casa

I mikado vegan sono la versione cruelty free dei classici grissini rivestiti di goloso cioccolato fondente. Per renderli ancora più sfiziosi abbiamo voluto ricoprirne una parte con cocco rapè, semi di sesamo o granella di frutta secca, così potrete scegliere quale sia la vostra versione preferita.

Ingredienti

Si cucina!

Iniziamo dai grissini

In una ciotola riunite la farina 2, il lievito e il sale e mescolate. Aggiungete il latte di soia e l’olio di semi di girasole e impastate il tutto fino ad ottenere un composto morbido. Avvolgetelo nella pellicola e lasciatelo riposare in frigorifero per un’ora. Dopo il riposo stendete l’impasto con l’aiuto di un matterello fino ad ottenere uno spessore di 2-3 mm. Ritagliate un rettangolo con il lato conto lungo 15 cm, poi ricavate dei bastoncini larghi 7-8 mm. Fate rotolare ciascun bastoncino su un tagliere in modo da dargli la forma di un grissino tondeggiante.

Cuociamo i grissini

Disponete i grissini su una teglia foderata di carta forno tenendoli leggermente distanziati l’uno dall’altro. Infornate in forno statico a 180°C per 15 minuti, poi sfornate e lasciate raffreddare completamente.

E ora la copertura di cioccolato fondente

Sciogliete il cioccolato a bagno maria e immergete ciascun grissino ad eccezione degli ultimi 2 cm. Rivestiteli a piacere con cocco rapè, semi di sesamo o granella di frutta secca e disponeteli ad asciugare su due cucchiai di legno disposti parallelamente tra loro a una distanza di circa 10 cm, in modo da appoggiare solo la base e la sommità di ogni mikado su un cucchiaio e lasciare sollevato il resto. Una volta che il cioccolato si sarà rappreso trasferite i mikado in un contenitore alto in modo da mantenerli in piedi.

Conservazione

Potete conservare questi mikado 2-3 giorni in un contenitore per alimenti fornito di coperchio.