Stampa

Pancake vegani ai fiori di sambuco

Ingredienti

Si cucina!

In una ciotola versate la farina, lo zucchero di canna e il lievito e mescolate bene. Aggiungete quindi il latte di soia e l’olio di semi di girasole e amalgamate il tutto fino ad ottenere una pastella liscia e non troppo liquida.

Puliamo i fiori di sambuco

Staccate tutti i fiorellini di sambuco dagli steli e sciacquateli sotto l’acqua corrente all’interno di un colino a maglie fitte, quindi uniteli all’impasto dei pancake e incorporateli delicatamente.

*Nel caso in cui abbiate aggiunto i fiori secchi lasciate riposare la pastella ottenuta una mezz’ora, così da farli ammorbidire e far insaporire bene l’impasto.

Cuociamo i pancake

Scaldate una padella antiaderente e quando sarà ben calda versate un goccio di olio di semi, eliminate quello in eccesso con un pezzo di carta da cucina assorbente e versate un paio di cucchiai di impasto per ogni pancake (se li preferite piccoli, altrimenti un mestolo di impasto alla volta per dei pancake grandi). Cuoceteli per qualche minuto a fiamma media e quando inizieranno a formarsi dei buchi sulla superficie girateli con l’aiuto di una spatola e cuocete l’altro lato qualche minuto ancora. Serviteli ancora caldi con sciroppo d’acero a piacere.

Conservazione

Potete conservare questi pancake 2-3 giorni in frigorifero in un contenitore per alimenti.

Seguici, su!

Siamo anche su Facebook, Instagram, Youtube e Pinterest