Stampa

Pesche ripiene con frollini integrali, cocco e nocciole

Le pesche ripiene sono un modo goloso e leggero di gustare questo fantastico frutto estivo. In questa versione sono ripiene di biscotti integrali, cocco e nocciole e cotte in un condimento a base di Marsala, ideali come dopo pasto o come merenda sfiziosa. Inoltre la cottura è in padella, per cui non avrete neanche bisogno di accendere il forno per prepararle.

Ingredienti

Si cucina!

Iniziamo a cuocere le pesche

Lavate le pesche, tagliatele a metà e rimuovete il nocciolo centrale. Disponetele con la parte tagliata verso l’alto in una padella antiaderente abbastanza ampia da contenerle tutte. Versate una tazzina di acqua, il cucchiaio di zucchero di canna e 40 ml di Marsala, e fate cuocere il tutto a fiamma bassa e con un coperchio per 10 minuti.

Prepariamo il ripieno

In una ciotola sbriciolate i biscotti con le mani, lasciando pure qualche pezzetto un po’ più grande. Unite la granella di nocciole e il cocco rapé, e bagnate il tutto con i restanti 30 ml di Marsala fino ad ottenere un composto un po’ umido ma non annacquato. Togliete un attimo le pesche dal fuoco e riempitele con il ripieno aiutandovi con un cucchiaio. Rimettete sul fuoco e cuocete altri 5-10 minuti a seconda del grado di morbidezza in cui preferite le pesche. Per gli ultimi minuti di cottura togliete il coperchio in modo da far restringere un po’ il sughetto.

Serviamo le pesche

Servite le pesche calde o fredde in un piattino o in una ciotolina, condendole con una cucchiaiata del liquido di cottura. Se lo gradite potete accompagnarle con una pallina di gelato alla vaniglia.

Iscriviti alla newsletter e ricevi subito l'ebook gratis

Quattro ricette MAI pubblicate sul sito che potrai scaricare immediatamente. Puoi scegliere di ricevere una ricetta al giorno o una newsletter a settimana con il meglio di Vegolosi.it.  Iscriviti da qui.

Conservazione

Conservate queste pesche ripiene in frigorifero in un contenitore per alimenti per un paio di giorni. Al momento del consumo potrete decidere se mangiarle fredde, a temperatura ambiente oppure scaldarle nuovamente in padella.