Stampa

Crema di pistacchi

La crema di pistacchi è una preparazione ottenuta dai soli pistacchi al naturale frullati fino a diventare una crema, e per questo adatta sia a preparazioni dolci che salate. Può facilmente diventare un sostituto della tradizionale crema alle nocciole e cacao per la colazione del mattino, oppure una base per un sugo o per una cheesecake vegana, sia dolce che salata.

Si cucina!

Prepariamo la crema

Sgusciate i pistacchi non salati fino ad ottenerne almeno 150 g. Versateli in un tritatutto abbastanza potente e iniziate a frullare. Inizialmente otterrete una farina, poi un composto granuloso e infine una crema liscia. Ci vorranno un po’ di minuti prima di riuscire ad ottenere una crema morbida e perfettamente liscia, per cui ogni tanto spegnete il frullatore per non farlo surriscaldare e con una spatola pulite bene i bordi del mixer in modo che tutti i pistacchi vengano frullati in maniera omogenea. Una volta ottenuta la crema di pistacchi travasatela in un vasetto di vetro fornito di coperchio e utilizzatela per le vostre ricette o conservatela in frigorifero.

Come personalizzare questa crema

La ricetta che vi abbiamo fornito è quella base adatta sia per preparazioni dolci che salate. Se pensate di usarla in un dolce o come crema spalmabile potete anche dolcificarla con un poco di  zucchero o altro dolcificante a vostra scelta, e in caso allungarla con un po’ di latte vegetale se la volete più morbida. Per la versione salata invece potete usare direttamente i pistacchi salati oppure aggiungere voi il quantitativo di sale che gradite. In questo caso se volete una crema più morbida e vellutata potete aggiungere un cucchiaio di olio mentre frullate i pistacchi.

Conservazione

Potete conservare questa crema di pistacchi qualche settimana in frigorifero in un vasetto di vetro ben chiuso.