Cibi che “fanno bene”: come sceglierli

Siamo costantemente bombardati da notizie mirabolanti su questo o quell’ingrediente. Ma come scegliere i cibi giusti per noi?

ginger-1465651_1280

Siamo sempre alla ricerca dei cibi che “fanno bene”. Proprio per questo siamo costantemente bombardati da notizie mirabolanti su questo o quell’ingrediente o cibo naturale, che pare sia miracoloso e guarisca tutti i mali. Oppure un giorno ci magnificano le virtù di un cibo o di una bevanda, per poi demonizzarlo il giorno seguente e viceversa. Tutti sanno tutto grazie a internet…ma è proprio così?

Ecco 3 consigli per riuscire a districarci in questa giungla di informazione e, spesso, disinformazione.

  1. Ricordarsi che siamo tutti diversi. Ebbene sì. Sappiamo che curcuma e zenzero sono ottimi per rimanere in salute, ma non lo sono per tutti. O comunque, non nelle stesse quantità o utilizzati nello stesso identico modo. Siamo tutti diversi e abbiamo necessità e spesso problemi diversi. Non solo, il nostro corpo cambia costantemente e possiamo avere esigenze diverse in ciascuna stagione, in determinati periodi della vita, oppure durante l’arco della stessa giornata. Per questo motivo, meglio sperimentare nuovi ingredienti o cibi con cautela, specie se si tratta di novità “light”, “bio”, ovvero cibi considerati “sani” ma comunque frutto di complesse lavorazioni industriali.
  2. Analizzare la situazione con distacco e usare la propria testa. Ognuno deve essere consapevole della propria situazione, in modo da valutare se un determinato ingrediente o cibo può andar bene oppure no. Per fare un esempio banale, lo zenzero è perfetto per stimolare le difese immunitarie e ha tantissimi altri pregi, ma per chi si trova sottopeso e vorrebbe guadagnare qualche grammo, non è consigliabile assumerlo giornalmente. E così tanti altri ingredienti e cibi, anche se “naturali”. Altro accorgimento fondamentale è quello di “ascoltare” il nostro corpo e verificare in che modo reagisce a determinati cibi, se ci sentiamo leggeri, in forma, energici, di buon umore eccetera.
  3. Chiedere pareri a diversi esperti. Internet è un grande calderone dove si trova tutto e il contrario di tutto. Per chiarirsi le idee, meglio chiedere consiglio a esperti, magari più di uno. Fare ricerche sui cari vecchi libri e consultare siti affidabili, soprattutto diffidare di quelli che proclamano a gran voce notizie sensazionali. Raccogliere più informazioni possibile ci aiuta a chiarirci le idee ed evitare errori che possono portarci più danni che benefici.

 

Print Friendly
0
Mostra commenti (0)