Vegana

Burger vegano con patate, friarielli e shiitake – Speciale festa del papà – VIDEO

Un secondo piatto facile da preparare e dall’aroma veramente interessante

Print

Burger vegano con patate, friarielli e shiitake

I burger vegani con patate e friarielli sono un secondo piatto semplicissimo da preparare e dall’aroma interessante. Ottimi se accompagnati semplicemente da patatine fritte e maionese vegana ma strepitosi nella versione da street food come l’abbiamo pensata in redazione per la festa del papà.

    Author:
    Preparazione: 40 min
    Cottura: 5 min
    Tempo totale: 45 min
    Dosi per: 6 burger

Ingredienti

Per i burger

  • 400 g di patate
  • 150 g di friarielli già lessati
  • 150 g di carote
  • 30 g di funghi shiitake
  • 1 cipolla piccola
  • 1 spicchio di aglio
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale e pepe
  • Timo q.b.
  • Scorza di 1 lime
  • Pangrattato q.b. (opzionale)

Accompagnamento

  • 20 puntarelle q.b
  • cavolo cappuccio rosso q.b

Per la salsa

  • 240 g di ceci scolati
  • 70 g pomodori semi secchi
  • 1 cucchiaino senape
  • 20 g di olio extravergine di oliva

Strumenti:

  • coppapasta 10 cm diametro
  • frullatore
  • padella antiaderente

Si cucina!

Come prima operazione mettete in ammollo i funghi shiitake per almeno 30 minuti in acqua tiepida.

Nel frattempo lessate in abbondante acqua le patate senza privarle della loro buccia. Al termine della cottura lasciate raffreddare prima di pelarle. Con la buccia si conserveranno 5 giorni in un contenitore ermetico e in frigorifero.

Frulliamo

Tagliate grossolanamente la cipolla e rosolatela con un filo di olio extravergine di oliva in una padella antiaderente.

Scolate e tagliate gli shiitake avendo cura di eliminare i gambi di questi ultimi poi saltateli in padella a fiamma moderata con lo spicchio d’aglio che avrete schiacciato con il palmo della mano. Dopo averli fatti insaporire aggiungete i friarielli e cuocete per circa 10 minuti. Se ce ne fosse bisogno, aggiungete acqua per evitare che le verdure si brucino durante la cottura. Eliminate l’aglio poi versate tutti gli ingredienti nel boccale del frullatore quindi le carote, le patate, i friarielli con i funghi shiitake, la cipolla, il timo, la scorza del lime tritata e un pizzico di sale e di pepe. Frullate fino ad ottenere un composto omogeneo.

Formiamo i burger

Se l’impasto dovesse risultare molto morbido aggiungere un paio di cucchiai di pangrattato e, aiutandovi con un coppapasta circolare, formate dei burger che andrete a cuocere per qualche minuto ambo i lati su una griglia a fiamma moderata.

Tagliate a listarelle il cavolo cappuccio e saltate in padella con un filo di olio extravergine di oliva le puntarelle divise a metà.

Per la salsa invece tritate con un frullatore ad immersione i ceci lessati con i pomodorini secchi, la senape e l’olio extravergine di oliva fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo. Ora non vi resta che farcire un panino alternando gli strati di verdura, salsa e burger a seconda del vostro gusto.

Conservazione

I burger vegani con patate e friarielli si conservano in frigorifero all’interno di un contenitore ermetico per almeno 3 giorni.

Consiglio per i vegolosi: Potete cuocere i burger anche in forno. Stendeteli su una leccarda ricoperta da carta da forno e cuoceteli a 190 gradi per circa 10 minuti per lato

Autore

Cristiano Bonolo

È lo chef di Vegolosi.it. Dopo un’esperienza di avvicinamento alla cucina macrobiotica, inizia a eliminare carne, pesce e prodotti raffinati dalla sua cucina.

Sito web Tutti i post

Ti interessano contenuti come questo?

Ricevi via mail il meglio della settimana di Vegolosi.it