Guide

Cosa mangiare al posto del formaggio: la guida completa

Sono tante le ricette che richiedono l’utilizzo di formaggio nella nostra tradizione culinaria. Come “veganizzarle”? Ecco a voi la guida completa per scoprirlo!

formaggio spalmabile vegano

Il formaggio è uno degli alimenti che da sempre fanno parte della nostra tradizione culinaria, consumato sia come secondo piatto che all’interno di tantissime preparazioni dolci e salate. Chi segua una dieta vegana può trovare delle difficoltà nella sostituzione di questo alimento, ma niente paura: ecco a voi una guida completa per imparare a sostituire il formaggio in cucina, in tante preparazioni sia dolci che salate.

Per condire la pasta (o il risotto)

pasta al ragù di seitan

Per qualcuno quello del formaggio grattugiato sulla pasta è un vero e proprio rito, non proprio facile “veganizzare”. Ma per fortuna arrivano in nostro soccorso delle ottime alternative vegetali per non rinunciare alla gestualità ma soprattutto al gusto di questa antichissima tradizione. La più comune alternativa “veg” al formaggio grattugiato sulla pasta (o sul risotto) è senza dubbio il lievito alimentare in scaglie, ottenuto dalla lavorazione del lievito di birra. Sapido e gustoso, deve essere aggiunto a cottura ultimata perché conservi le sue notevoli proprietà nutritive; ottimo su un bel piatto lasagne al ragù di seitan oppure per insaporire del risotto arancia e menta, già di per sé molto aromatico. Per chi volesse provare qualcosa di diverso, suggeriamo invece l’utilizzo dei semi di canapa: ricchi di vitamine e aminoacidi, regalano un gusto nuovo e particolare – che a molti ricorda quello del formaggio vaccino grattugiato – a qualsiasi piatto di pasta. Da provare sulla pasta al pesto di ceci agrumati o, perché no, anche sui nostri gnocchi di ceci al pomodoro. Come non citare, infine, il gomasio? Insaporitore di origine orientale, non è altro che un composto a base di semi di sesamo e sale ed è perfetto per dare un tocco di sapore in più alla pasta o al riso, in qualsiasi preparazione.

Come ripieno

ravioli di zucca e seitan vegani

Spesso il formaggio è utilizzato come ripieno nei ravioli o nell’impasto di burger e polpette. Possiamo rimpiazzare il formaggio stagionato con del tofu tagliato a cubetti, precedentemente insaporito con aromi e spezie; da provare nei ravioli di zucca e seitan oppure nei ravioli alla barbabietola ripieni di patate alla salvia. Invece il formaggio grattugiato tipicamente aggiunto nelle polpette è sostituibile con del lievito alimentare in scaglie, che conferisce all’impasto sapidità e gusto. Da provare, per esempio, nelle nostre polpette di quinoa, broccoli e zenzero.

Per spalmare, condire e per gli antipasti

formaggio spalmabile vegano

Sul pane tostato, sui crackers o per farcire un panino, il formaggio spalmabile è sicuramente un ingrediente gustoso e versatile. Ma le alternative vegetali – alcune delle quali possono essere anche facilmente realizzate in casa – non sono da meno: pensiamo, per esempio, a un classico hummus di ceci, adattissimo per farcire panini o per preparare delle bruschette per un aperitivo. Deliziosi sono anche il formaggio vegan spalmabile alle erbe e tutte le creme a base di frutta secca, come il nostro formaggio di anacardi ed erbette: da provare! Per finire, vi suggeriamo di preparare dei bocconcini di “formaggio vegetale” partendo da frutta secca e/o tofu frullati e insaporiti con sale, erbe e spezie: perfetti per un aperitivo!

Sulla pizza

pizza vegana

Può sembrare incredibile, ma dello yogurt bianco di soia può essere un validissimo sostituto della mozzarella sulla pizza. L’utilizzo è semplicissimo: basta avere cura di acquistare uno yogurt molto cremoso e lasciarlo scolare per qualche ora all’interno di un colino a maglie fitte per avere un composto denso, perfetto per condire la pizza. Da insaporire con un po’ di sale e pepe e cospargere a cucchiaiate sull’impasto prima di infornarlo, in cottura si asciugherà ulteriormente risultando, per consistenza e sapore, molto simile al formaggio da pizza tradizionale.

Nelle insalate

insalata spinaci e avocado

Che siano di cereali o di verdure fresche, le insalate sono uno dei piatti principi della bella stagione, ormai alle porte. Ma come sostituire il formaggio stagionato a dadini in questi piatti? Una valida opzione è senza dubbio il tofu, magari affumicato, marinato per qualche ora in un condimento a base di olio, salsa di soia ed erbe aromatiche. Perfetto nella nostra insalata di avocado con spinacino ma anche nell’insalata di sorgo con noci e olive.

Nelle cheesecake e nell’impasto dei dolci

cheesecake vegana ai fichi

Sono tanti i dolci della tradizione a base di formaggio spalmabile, primi tra tutti sicuramente le cheese cake: torte di origine americana a base di formaggio fresco, che nella versione “veg” può essere sostituito con dello yogurt, come nella nostra cheesecake allo yogurt e fichi oppure con del formaggio spalmabile vegetale, come nel caso della cheesecake alla vaniglia. Per i dolci che prevedano l’uso di ricotta vaccina, invece, una buona idea quella di realizzare in casa della ricotta di mandorle. Il procedimento è piuttosto semplice: mettete sul fuoco un litro di latte di mandorle non zuccherato; prima che raggiunga il bollore aggiungete 40 ml di aceto di mele (o di limone), mescolando per un paio di minuti. Spegnete il fuoco, coprite con un coperchio e lasciate “cagliare” per almeno 10-15 minuti. Trascorso questo tempo, dovreste trovare la vostra “ricotta” separata dalla parte liquida; prelevatela con una schiumarola e lasciatela perdere liquido in un colino a maglie fitte, coperto con un panno pulito, fino a quando non risulti densa e corposa. Ottima nell’impasto di una torta alla frutta come la nostra torta alle pere, mele e cioccolato ma anche in una crostata, in cui la crema di cioccolato può essere sostituita da una crema di ricotta di mandorle e gocce di cioccolato.

Come frosting e per le creme

frosting vegano cupcake

Il frosting è una crema a base di formaggio spalmabile, utilizzata spesso oltreoceano per decorare muffin e torte. Il frosting vegano può essere preparato in tanti modi diversi e uno di questi è senza dubbio l’utilizzo di frutta secca, anacardi in testa, ammollata per qualche ora in acqua tiepida e poi frullata. Ottima sui muffin al burro di arachidi ma anche per i muffin al cocco e mirtilli. Da non dimenticare è si possono “veganizzare” anche le creme dolci, da gustare al cucchiaio o per farcire le torte. Come? Utilizzando il silken tofu, una varietà di tofu molto morbido e cremoso adatto per preparare un’ottima crema al cacao.

Autore

Laura Di Cintio

Redattrice di Vegolosi.it, si occupa di temi legati alla cultura vegana, al tema ambientale ed etico.

Sito web Tutti i post

Ti interessano contenuti come questo?

Ricevi via mail il meglio della settimana di Vegolosi.it